Background Image

Sostenibilità

archeotravo_edu art.jpg

 

La piantumazione filologica del Parco archeologico offre numerosi spunti creativi. Ecco un esempio di land art realizzato con l'aiuto dei bambini.

Il Parco archeologico è ricchissimo di cultura e gradevolmente inserito in una cornice verde, filologica ai dati archeobotanici,  curata seguendo i criteri del rispetto ambientale, escludendo l'uso di pesticidi, che permette di trascorrere il proprio tempo libero in senso virtuoso.

Archeotravo attua un piano di sostenibilità ambientale che include buone pratiche quali il risparmio della risorsa idrica, la raccolta differenziata dei rifiuti, il riuso di materie di scarto anche vegetale da potature, il risparmio dell'energia elettrica, del consumo di carta privilegiando l'uso del web per la promozione delle attività al pubblico e alle scuole, mirando ad una riduzione di materiale cartaceo  e del trasporto su gomma.

Grazie ad un concorso bandito da Comitato territoriale IREN Piacenza, l'implementazione di impianti green per l'auto produzione di energia elettrica, migliore gestione delle risorse idriche, potenziamento dei punti per la raccolta differenziata e promozione dell'utilizzo dell'acqua potabile, una campagna di promozione per sensibilizzare l'utenza sul tema ambientale, e culturale insieme.  

Parallelamente, Archeotravo si impegna nella Responsabilità sociale, in primis  nella forma societaria, cioè una cooperativa sociale Onlus, di tipo A+B, e con l'organico societario che è composto da quattro socie fondatrici, socie con età superiori ai 40 anni con figli, e due socie volontarie di cui una con età superiore ai 50 anni e la seconda anch'ella quarantenne con figli .  In progetti didattici o in alternanza scuola/lavoro Archeotravo ha accolto studenti con disabilità , integrandoli temporaneamente nelle mansioni aziendali.

L’impegno della società comprende altre azioni concrete quali la scelta e l’acquisto quando possibile di complementi d’arredo, di cancelleria, i materiali per i laboratori acquistati sono realizzati interamente con materiali naturali, atossici, biologici o a km. 0, oppure provenienti da progetti di commercio equosolidale o da realtà con garanzie di tutela sociale e ambientale. Si privilegiano  prodotti per l’igiene e per le pulizie dei locali con marchio Eco-label e certificati, realizzati secondo i criteri di tutela della salute, la sicurezza e la dignità dei lavoratori e delle lavoratrici.

AGENDA DELLA SOSTENIBILITA' AMBIENTALE 

ottobre 2019 - presentiamo GREEN TWINNING TRAVO 2020 per la sensibilizzazione degli studenti verso il patrimonio verde . Ogni scuola in calendario sarà gemellata ad un albero o arbusto "neolitico" del parco archeologico.

Settembre 2019 - I servizi didattici del Museo , nell'intento di ridurre la propria carbon footprint digitale, scelgono di inviare e-mail con link ai programmi per la promozione delle attività in sostituzione di pesanti allegati, provvedono a sfoltire i messaggi pregressi e datati.

Stiamo preparando la nuova iniziativa Museo a plasticaZERO!  finalizzata al bando delle plastiche monouso nei nostri musei. L'iniziativa vuole perseguire gli intenti della Campagna 2019 e migliorarli.

Marzo 2019 -  Campagna ARCHEOTRAVO plasticaZERO 2019, patrocinata dal Comune di Travo.  Maggiori informazioni e dettagli sull'iniziativa sono disponibili qui

[...]